Benessere in Cucina

La ricetta contro il raffreddore

Un carico di legumi preparati sotto forma di zuppe calde e buonissime. Sono un ottimo rimedio per raffreddore e influenza. Una buona dose di fibre e proteine che fanno bene al nostro organismo.

Immaginatevi un piatto che sia per voi come gli spinaci per braccio di ferro: un pieno di energia e proprietà da prepararvi nelle fresche sere di ottobre, quando i primi malanni di stagione si fanno sentire. La ricetta in questione è lo zimino di ceci, un piatto salutare e buonissimo. Ceci, bietole, carote, tutti ingredienti che fanno bene al vostro organismo, ma non solo: il piatto servito caldo vi darà una sensazione di benessere fisico, il vostro raffreddore si calmerà e voi vi sentirete subito meglio.

Una carico di legumi

Una minestra in brodo tipica della zona della Liguria. Fa benissimo perché ricca di verdure e legumi e inoltre è buonissima. Nelle vostre serate d’autunno, può essere una buona idea per scaldarvi e deliziare i vostri commensali. Sarà un ottimo rimedio per le vostre influenze stagionali e per il vostro bisogno di calore a tavola.

Ricetta: zimino di ceci alla genovese

Per preparare lo zimino di ceci per 4 persone servono:

  • 400 g di ceci,
  • 1 cipolla,
  • 1 carota,
  • 1 costa di sedano,
  • 20 g di funghi secchi,
  • 1 bicchiere di olio extra vergine d’oliva,
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro,
  • 4 fette di pane,
  • 300 g di bietole e sale.

Mettere a bagno i ceci in acqua per 12 ore. Scolarli e lessarli in una casseruola per almeno due ore. Salare solo a fine cottura. Mettere i funghi a rinvenire in acqua tiepida, strizzarli e tritarli, conservando l’acqua. Tritare la cipolla, la carota ed il sedano e rosolarli in olio. Unire, a questo punto, i funghi e la passata di pomodoro. Lasciare cuocere il tutto per 15 minuti. Nel frattempo, lavare le bietole e tagliarle a listarelle. Unire al sugo di funghi le bietole e i ceci leggermente scolati, lasciare cuocere per 30 minuti, quindi aggiustare di sale e pepe. Servire i ceci con i crostoni di pane, un filo di olio a crudo e una spolverata di pepe.

L’importanza delle fibre

Cereali integrali, legumi, frutta e verdura sono alimenti ricchi di fibre fondamentali in ogni stagione dell’anno. Oltre a mantenere la funzionalità intestinali, ci aiutano infatti anche a tenere alte le difese immunitarie dal momento che forniscono il nutrimento necessario per la nostra flora batterica intestinale “buona”. Infatti favoriscono la crescita della flora batterica più utile per le nostre difese immunitarie. Dal metabolismo di queste fibre vengono prodotti acidi grassi a catena corta che combattono la proliferazione dei batteri patogeni, favoriscono la crescita di una flora batterica protettiva e contribuiscono ad alzare le difese immunitarie.

Legumi e cereali, proteine a go-go

È innegabile il valore delle proteine come costituenti degli anticorpi, tuttavia è sempre importante mantenere il giusto equilibrio. È noto come diete fortemente iperproteiche siano dannose per la salute del nostro organismo. Per diminuire lo stato infiammatorio, il consiglio è quello di non modificare le buone abitudini mediterranee e di consumare alimenti ricchi di acidi grassi omega3 contenuti soprattutto nel pesce azzurro e nella frutta secca (noci in particolar modo). Inoltre i legumi associati ai cereali forniscono proteine, carboidrati e fibre: una miscela di nutrienti che in questa stagione ci aiuterà a mantenerci sani. Quindi non facciamoci mai mancare, anche per scaldarci, le buone zuppe di legumi e cereali.

 

 

 

 

 

Un rimedio dal Madagascar

Dal Madagascar arriva un rimedio veramente efficace per combattere il raffreddore. Bisogna prendere una radice fresca di zenzero e grattugiarla. Dobbiamo poi aggiungere un cucchiaio di miele e un po’ di succo di limone. Ingerendo questo mix di antiossidanti e vitamine sconfiggeremo in poco tempo il raffreddore. Lo zenzero infatti è noto per la sua funzione antinfiammatoria e il miele per quella lenitiva. Il limone, invece, è ricco di vitamina C. Se però non amiamo il miele, possiamo optare per un infuso di tè verde e zenzero. Questa tisana è perfetta anche da consumare al mattino. Vi darà la giusta dose di carica per le vostre faticose giornate invernali.

L’importanza dello sport

Arriva la stagione più fredda e pensiamo di essere esonerati dalla nostra camminata/corsetta quotidiana? Nulla di più sbagliato. Se vogliamo tenerci in forma servono 10.000 passi al giorno. Se siamo in perenne lotta con la bilancia arriva per noi una bella notizia, d’inverno muoversi è più “conveniente”. Il nostro corpo infatti per mantenere la giusta temperatura corporea brucia energia. Arriva poi il periodo degli sport invernali. Sciare è un ottima attività fisica, ma stiamo ben lontani dal “bombardino”. La sensazione di calore dopo un drink alcolico è infatti temporanea, dato che l’alcol agisce come vasodilatatore favorendo la dispersione del caldo verso l’esterno.