Alto Adige Sauvignon D.O.C., note di primavera

vino-sauvignon

 Un vino aromatico e strutturato, perfetto per i vostri pranzi della bella stagione, che racchiude i sapori e la storia di un territorio e la competenza di un’azienda secolare.

Un vino dall’aroma inconfondibile frutto dell’esperienza di un produttore con una lunga storia e strettamente legato a un territorio, quello dell’Oltradige, e in particolare della zona di San Paolo-Appiano (Bolzano) dove la viticoltura è praticata fin dall’antichità. È questo a rendere unico l’Alto Adige Sauvignon D.O.C. della Cantina Kössler, nata nel XVII secolo.

Terreno e microclima

A donare alle uve dal quale viene ricavato l’Alto Adige Sauvignon D.O.C. le loro caratteristiche peculiari è il contesto ambientale nel quale sono coltivate, sulle colline sopra San Paolo: siamo infatti nel comune di Appiano sulla Strada del Vino, nel cuore della più importante zona vitivinicola della provincia di Bolzano, a un’altitudine compresa tra i 400 e i 500 metri. Qui i vitigni possono avvalersi di terreni profondi, ciottolosi, ben drenati e ad alto contenuto di calcare. Oltre a un microclima caratterizzato da un’ottima esposizione al sole e notti fresche, grazie ai venti che provengono dai rilievi montuosi circostanti. Queste condizioni durante il periodo di maturazione dell’uva, ossia da fine luglio a circa metà settembre, sono perfette per far sviluppare nel frutto quelle sostanze nobili che determinano il gusto e l’aroma di questo vino.

Processo produttivo rigoroso

La vendemmia avviene, rigorosamente a mano, tra l’inizio e la metà di settembre e la fine dello stesso mese. L’uva viene portata immediatamente in cantina, diraspata e poi dolcemente pressata a bassa temperatura; una fase di lavorazione che avviene in un ambiente privo di ossigeno, in modo da conservare i precursori aromatici del Sauvignon. Dopo una decantazione statica del mosto per una notte, viene inviato in fermentazione a temperatura controllata di 18°C. Ad essa, dopo il travaso, segue l’affinamento sui lieviti fini per 4 e i 6 mesi, trascorsi i quali il vino viene sottoposto a una leggera filtrazione e imbottigliato.

Freschezza all’assaggio

Il risultato è un vino raffinato e complesso, ben strutturato e con una longevità di qualche anno. All’assaggio presenta note di frutta esotica, un gusto rotondo, sapido e con una fresca acidità. Qualità che rendono l’Alto Adige Sauvignon D.O.C. perfetto sia per un aperitivo che a tutto pasto per accompagnare sapori primaverili come quelli delle verdure fresche o grigliate. è ottimo con gli asparagi, ma anche con pesce e formaggi freschi.