Bolgheri rosso, ode al profumo Doc di Toscana

bolgheri rosso

 Un prodotto d’eccellenza con caratteristiche inconfondibili. Esaltate da un territorio unico al mondo, reso famoso dai cipressi cantanti da Giosuè Carducci. 

Un vino strutturato e intenso, proveniente da una zona di produttori d’eccellenza e perfetto per accompagnare i pranzi e le grigliate all’aria aperta della primavera. È il Doc Bolgheri rosso che potete trovare nei punti vendita Tigros.

Filosofia e rispetto del territorio

Questo vino è prodotto dall’azienda Campo al Noce a Bolgheri (Livorno), proprio accanto al famoso viale dei cipressi della poesia Davanti San Guido di Giosuè Carducci. Un’azienda familiare, che dall’inizio degli anni Duemila ha sempre più affinato modalità produttive che si pongono in armonia con l’ambiente circostante. Attualmente ha anche avviato la procedura per ottenere la certificazione biologica: oggi può contare su quattro etichette Doc e la produzione di circa 45mila bottiglie all’anno.

Clima e metodi rigorosi

A donare al Doc Bolgheri rosso le sue caratteristiche è anche il microclima di questo territorio di straordinaria bellezza, con il mare di fronte e le colline boscose alle spalle, una bassa piovosità e un’importante mineralità del terreno. Qui nella prima decade di settembre le uve di Cabernet Sauvignon (60%), Merlot (20%), Cabernet Franc (15%) e Syrah (5%) vengono raccolte a mano selezionando i grappoli migliori. Segue poi la vinificazione con una fermentazione a temperatura controllata (28-30°C) in serbatoi d’acciaio inox, con tempi di macerazione di circa 15-20 giorni e periodiche operazioni di rimontaggio (cioè rimescolamento della parte liquida e solida per ridurre l’ossidazione ed estrarre le sostanze migliori) ed eventualmente di delestage (il temporaneo “svuotamento” con l’eliminazione del liquido per far asciugare le bucce). L’affinamento avviene in barriques di rovere francese per 12 mesi.

Pregiato per il palato

Un procedimento rigoroso che dà vita a un vino strutturato, sapido, corposo e piacevolmente persistente, con una gradazione alcolica del 14%. Capace di soddisfare anche i palati più esigenti grazie a un color rubino brillante e a profumi di frutti rossi, more e ribes, arricchiti da erbe aromatiche e toni speziati. Servitelo a una temperatura di 16-18°C, aprendolo circa un’ora prima e versandolo in un decanter. Abbinatelo alla classica grigliata primaverile, e più in generale con la carne rossa e la selvaggina, oltre che con formaggi ben stagionati.