La domanda del Mese

Happy hour, si può fare anche a dieta

Centrifugati di frutta e verdura, vino rosso e tante verdurine crude. Originali alternative a cocktail e long drink.

 

Un rito, un modo per incontrarsi con amici senza spendere troppo, un momento in cui si abbandona lo stress lavorativo e finalmente ci si rilassa. L’aperitivo è un modo bello per concludere la giornata, una scusa per stare insieme alle persone a cui si vuole bene senza dover organizzare una cena più impegnativa o una pizza troppo calorica. Spesso, però, dopo aver accettato l’invito di un’amica per l’ennesimo happy hour, il senso di colpa si fa sentire forte e chiaro. Pensiamo subito: e come faccio con la mia dieta? Niente paura, anche in queste occasioni è possibile regolarsi, senza sgarrare troppo. State tranquilli, non dovrete rinunciare al piacere della compagnia e alle vostre serate spensierate. La dottoressa Carla Lertola, vi insegna alcuni facili trucchetti da adottare all’happy hour. Vi divertirete, senza preoccuparvi troppo della linea!

Le calorie in un bicchiere

Sono ottimi i centrifugati di frutta e verdura, ma se proprio amate il vino, potete concedervi anche un bicchiere di vino rosso (contiene 80 kcal). Evitate invece di ordinare long drink (da 250 kcal in su). Questi cocktail sono grandi amici della ciccia, perché contengono le calorie dell’alcool e in più quelle dei succhi di frutta, degli sciroppi e degli zuccheri aggiunti. Anche la birra non è un’ottima alleata per la vostra linea all’aperitivo: è gasata, tende a dare gonfiore ed è facile eccedere nel consumo.

Apericena si o apericena no?

Frequentare locali che vi offrono la possibilità di mangiare illimitatamente al buffet è una cattiva idea per la vostra dieta. Innanzitutto bisogna fare attenzione alla quantità degli alimenti che ingeriamo. Spesso, chiacchierando, non ci rediamo conto del numero di patatine e salatini che mangiamo. Inoltre, quasi sempre, il cibo proposto all’aperitivo è poco saziante e molto energetico.

Verdure crude, le alleate dell’happy hour

All’happy hour non dovete evitare di mangiare qualsiasi cosa, potete assaggiare qualche pezzo di focaccia, pane e pizza, qualche fettina piccola di salumi e formaggi, ma sicuramente, vista le piccole quantità concesse di questi alimenti, non riuscirete a saziarvi. Per riempirvi, quindi, buttatevi sulla verdura cruda. Se non sappiamo rinunciare alle patatine fritte, mangiamone 3 o 4 insieme alle nostre verdurine. Il sapore si dà con le patatine, la sazietà con carote e sedano a volontà.