Merenda fatta in casa

Croque Monsieur, il toast che parla francese

Per sentirvi in un bistrot all’ombra della Torre Eiffel, ma senza abbandonare la vostra cucina, bastano due croccanti fette di pane grigliato, che racchiudono un gustoso ripieno a base di prosciutto e formaggio filante.

Il croque monsieur è un toast farcito e poi gratinato con formaggio e besciamella, che si può preparare facilmente anche a casa. Così ricco e gustoso, rappresenta la merenda ideale per quei giorni in cui bambini e ragazzi hanno veramente tanta fame. È buonissimo se mangiato appena fatto, ancora caldo, ma con qualche piccolo accorgimento è possibile anche portarlo con sé a scuola o in gita.

Alle origini del nome

L’espressione croque monsieur è l’unione dei termini francese “morso” e “signore”, in pratica un “panino che possono mordere i signori”, assidui frequentatori dei bistrot parigini, dove il nome è stato probabilmente coniato ai primi del Novecento. La popolarità di questo panino – anche se è riduttivo chiamarlo così – è testimoniata anche dallo scrittore Marcel Proust, che lo cita nel suo celebre capolavoro “Alla ricerca del tempo perduto” (1918-1919).

Una fortunata casualità

Tuttavia, secondo alcuni le origini di questo speciale toast sarebbero tutt’altro che “signorili”. Una leggenda narra che un giorno, per sbaglio, due operai dimenticarono su un calorifero i loro pranzi e, quando giunse l’ora di mangiare, li ritrovarono caldi, con il formaggio filante e il pane croccante: decisamente più buoni dei loro soliti sandwich.

La ricetta

Per preparare un croque monsieur avete bisogno di 50 g di groviera o emmental grattugiato, due fette di pane in cassetta, una fetta di prosciutto cotto e circa 100 ml di besciamella. Spalmate un cucchiaio di besciamella su una fetta di pane, coprite con il prosciutto cotto e con il formaggio grattugiato. A questo punto potete chiudere il vostro sandwich con l’altra fetta di pancarrè. Spalmate sopra altra besciamella e altro formaggio e adagiate il sandwich su una teglia coperta di carta da forno. Passatelo nel forno già caldo con la funzione grill per 5-10 minuti, fino a far dorare la superficie e sciogliere il formaggio all’interno. Altre cotture, tipo il microonde, non permettono di ottenere lo stesso risultato.

Le varianti

Anche se ormai la versione più diffusa del croque monsieur è quella con la besciamella, originariamente questi toast farciti venivano “solo” imburrati e cotti al forno oppure sulla griglia ed eventualmente gratinati successivamente con il formaggio. Come se questo piatto non fosse già abbastanza goloso, si sono diffuse innumerevoli varianti. La più famosa è il croque madame, in cui il panino viene completato con un uovo fritto, che vuole ricordare un cappello da signora. C’è anche chi usa il pane raffermo al posto di quello in cassetta: uno stratagemma goloso per recuperare del pane avanzato. Altri, invece, sostituiscono il prosciutto con del pollo oppure con il salmone (in questo caso si parla di croque norvégien). In Provenza, nel sud della Francia, è molto apprezzato il croque provençal, che aggiunge il pomodoro alla farcitura tradizionale.

Merenda da asporto

Per poter gustare questa prelibatezza anche fuori dalle mura domestiche, bisogna evitare di avvolgerlo nel classico alluminio come si fa con tramezzini e panini: besciamella e groviera si attaccherebbero inesorabilmente creando un bel pasticcio. Meglio dividere il croque monsieur in quattro bocconcini facili da mangiare (e maneggiare, per le manine dei bimbi) e riporli nel classico contenitore portavivande. In questo modo, se non volete rischiare che i piccoli si riempiano troppo, potete modulare meglio la porzione, offrendogliene solo metà e completando la merenda con una carota tagliata a bastoncini.

Come preparare la besciamella

Per preparare la giusta quantità di salsa necessaria a condire il croque monsieur scaldate 100 ml di latte con un pizzico di sale e una spolverata di noce moscata. In un pentolino a parte sciogliete un cucchiaio di burro a fuoco dolce. Aggiungete un cucchiaio di farina, setacciandola direttamente nel tegame e mescolate fino ad amalgamare il composto. A questo punto versate il latte caldo, conti nuando a mescolare la besciamella per evitare che si formino grumi e proseguite la cottura fino a raggiungere la densità desiderata. In alternativa, per velocizzare la preparazione della merenda, in commercio si trovano ottimi prodotti già pronti.

Croque monsieur vegetariano

La ricetta tradizionale prevede il prosciutto, ma se non mangiate carne, il croque monsieur può facilmente diventare un sandwich vegetariano senza che il gusto venga compromesso. Basta sostituire il salume con le verdure, come ad esempio dei funghi saltati in padella con uno spicchio d’aglio (ricordatevi però di rimuoverlo prima di farcire il panino), dei peperoni grigliati, degli asparagi al vapore o delle zucchine alla julienne. Per una variante golosa invece, provate a prepararlo con pere, gorgonzola, sedano e – se proprio volete esagerare – una spolverata di noci ridotte a pezzettini.