Merenda fatta in casa

Golose e leggere chips di frutta essiccata

Tanti utili consigli per trasformate la frutta in una merenda sfiziosa a cui i vostri figli non sapranno proprio dire di no. Potete preparare le vostre chips al forno, ma anche al microonde o servendovi dell’essicatore. Ecco come fare.

Cosa c’è di più goloso di una merenda fatta in casa, da mangiare durante la ricreazione o al ritorno da una giornata di scuola? Anche per i bambini, però, vale la regola per cui la frutta resta la scelta più adatta per uno spuntino sano e nutriente. Se volete renderla ancora più buona e sfiziosa, potete usarla per preparare delle croccanti chips da realizzare al forno, con il microonde o con l’essiccatore. Le chips di frutta sono facili da trasportare e da mangiare e non rischiano di macchiare: l’ideale anche per i più piccini.

Chips di mela al microonde

L’utilizzo del forno a microonde vi permetterà di risparmiare molto tempo. Per prima cosa, lavate con cura una mela e sbucciatela. Staccate il picciolo e rimuovete il torsolo con un coltello o con l’apposito attrezzo da cucina. Tagliate la mela a fettine sottili orizzontalmente con una mandolina e disponetele senza sovrapporle sul piatto girevole del microonde. Cuocete per circa 5 minuti a 800-850 Watt, rigirando le fette un paio di volte. Fate andare le chips per un altro minuto a 450 Watt, giratele ed ultimate la cottura a 300-350 Watt, finché non saranno ben disidratate (circa 5 minuti). A questo punto basterà lasciare raffreddare le chips – che così diventeranno croccanti – prima di gustarle. Per un risultato perfetto, cercate di tagliare le fettine il più finemente possibile e in maniera uniforme. Tenete, inoltre, d’occhio la cottura, girandole spesso se necessario. Attenzione, infine, anche alla potenza del microonde: ognuno cuoce in maniera diversa ed è importante impostarlo come sul libretto delle istruzioni.

Chips di banane al forno

Una tira l’altra, non c’è altro modo per definire le chips di banana. Per prepararle al forno, sbucciate due banane non troppo mature e ancora sode e tagliatele a rondelle di 5 mm circa. Irroratele con un po’ di succo di limone e disponetele ben distanziate tra loro su una teglia coperta di carta forno. Cuocete le chips a 175°C per circa 45 minuti: dovranno risultare ben disidratate. Fatele raffreddare completamente prima di servirle, in modo che raggiungano l’effetto “crispy” e scricchiolino in bocca.

La frutta e la verdura più adatte

Con lo stesso procedimento potete preparare chips partendo da moltissimi altri tipi di frutta, seguendo i vostri gusti e la vostra fantasia. Quali sono le varietà più adatte? In generale è meglio preferire della frutta non troppo acquosa, come arance, kiwi e ananas. E se amate la verdura, via libera anche a cavolo nero, zucca, carote, barbabietole o rape, topinambur e patate essiccate. Queste ultime, in particolare, faranno la gioia dei vostri bambini. Attenzione anche alla conservazione: le chips di frutta e verdura possono durare fino a 4-5 giorni a patto di tenerle al riparo dall’umidità.

Chips di frutta con l’essiccatore

Se siete amanti delle chips, un essiccatore casalingo potrebbe essere un ottimo investimento. Con questo elettrodomestico, infatti, potrete preparare delle belle scorte, senza dover controllare la cottura e con un impatto sulla bolletta ben più modesto del forno. Il procedimento è analogo alle ricette precedenti: tagliate a fettine sottili la frutta e la verdura che preferite e disponetela, sempre evitando sovrapposizioni, sui vassoi dell’essiccatore coperti di carta da forno. Fate poi essiccare il tutto dalle 5 alle 15 ore, in base alle impostazioni che trovate sul foglio delle istruzioni del vostro elettrodomestico.

L’essiccatore DCG Cucina

Vi è venuta voglia di acquistare un essiccatore? Da TIGROS trovate il modello FD1065 di DCG Cucina, che essicca frutta, verdura, fiori, erbe e tanto altro ancora. Il flusso convergente del sistema elimina la rotazione del vassoio, mentre il termostato regolabile permette di essiccare contemporaneamente diversi cibi con temperature specifiche, da 35° a 70°C. La struttura trasparente, inoltre, consente di controllare facilmente il grado di cottura degli alimenti. I cinque vassoi possono essere usati tutti insieme oppure uno alla volta con un consumo di corrente veramente esiguo. Per maggiori info www.dcgeltronic.com

Le versioni più golose

La ricetta base dà già ottimi risultati, ma se volete delle chips ancora più golose, conditele – prima o dopo la cottura è indifferente – con della cannella in polvere, del cacao, della noce moscata, della vaniglia o altre spezie a piacere. Un’altra variante appetitosa consiste nel ricoprire le chips per metà o interamente con del cioccolato fondente precedentemente sciolto a bagnomaria. Dopo aver fatto raffreddare le chips, intingetele nel cioccolato e lasciate riposare finché quest’ultimo non si è solidificato completamente. A piacere, potete anche decorare con granella di frutta secca o zuccherini colorati.