Frittelle di cavolfiore con intingolo alle erbe

frittelle_cavolfiore

Ingredienti:

Preparazione:

Mettere le rosette di cavolfiore in un tegamino con acqua salata e sbollentarle per circa 1-2 minuti. Versarle in un colino e rafreddarle sotto l'acqua corrente; dopodiché sgocciolarle bene e tritarle finemente. Lavare e tagliare ad anelli le cipolle novelle. Lavare anche la zucchina e grattugiarla grossolanamente, usando una grattugia con buchi larghi. Infine, sbucciare le patate e sciacquarle sotto l'acqua corrente, asciugarle con carta da cucina e grattugiarle grossolanamente con la stessa grattugia. Allargare un panno da cucina, mettetervi le patate grattugiate e strizzarle ben bene. Far uscire più liquido (amido) possibile, per mantenere l'impasto non troppo umido. Impastare in una scodella capiente la zucchina, il cavolfiore, le patate, circa 2/3 delle cipolle novelle con le uova e la farina. Insaporire con sale, pepe e abbondante noce moscata. Nel caso in cui l'impasto sia troppo morbido, mescolarvi ancora qualche cucchiaio di farina. Riscaldare 1-2 cucchiai di burro in una grossa padella. Mettere nel burro caldo 1-2 cucchiai dell'impasto per ciascuna frittella e appiattirle un poco con una forchetta. Far friggere a fuoco moderato una porzione alla volta per circa 2-3 minuti, fino a quando le frittelle non assumono un colore ben dorato. Per l'intingolo. Tritare finemente le foglie di menta. Mescolare lo yogurt con le rimanenti cipolle novelle e la menta tritata. Insaporire con sale e succo di limone. Riempire delle scodelline con l'intingolo; disponerle sui piatti insieme alle frittelle. Servire le frittelle ben calde e con una decorazione di foglie di menta. Consigli: A piacere potete usare anche foglie di basilico o di prezzemolo.      

Vino Consigliato:

bianco_antinoriVILLA ANTINORI BIANCO TOSCANA IGT cl. 75

  • Regione Toscana
  • Vitigno 70% Trebbiano e Malvasia
  • 30% Pinot Bianco e Pinot Grigio Colore
  • giallo paglierino Gusto
  • equilibrato di buona persistenza aromatica
  • Gradi 12
  • Temperatura