Gnocchi di patate con piselli e fave

Preparazione:

Lavare le patate e farle cuocere per circa 30 minuti in acqua e sale. Scolarle, pelarle e schiacciarle quando sono ancora calde. Creare un impasto con le patate, l'uovo, 200 g di farina, sale e noce moscata: il composto deve risultare compatto, ma allo stesso tempo soffice e senza grumi. Se necessario aggiungere ancora un po di farina per raggiungere la giusta consistenza. Dividere l'impasto in strisce e lavorarle fino a farle diventare dei cilindri dello spessore di circa un dito dai quali ricavare degli gnocchi di circa 1,5 cm di lunghezza, lavorandoli con i denti di una forchetta e schiacciandoli leggermente per raggiungere la tipica forma. Ultimato questo procedimento disporli sul piano di lavoro infarinato, coprirli con un panno da cucina e farli riposare per circa 15 minuti. Sbollentare i piselli e le fave in acqua salata per circa 5 minuti. Appena sono cotti al dente scolare il tutto. Fare bollire acqua e sale in un tegame capiente e farvi cuocere gli gnocchi a fiamma lenta per circa 5 minuti. Nel frattempo riscaldare il burro in una padella. Scolare gli gnocchi con una schiumarola, farli sgocciolare e poi indorare nel burro a fiamma moderata. Unire le fave, i piselli, la buccia di limone e 2 cucchiai di succo di limone. Insaporire con sale e pepe. Guarnire con la menta, aggiungere una spolverata di Parmigiano e servire subito.