Sarde alla beccafico con tartare di verdure e salsa alla menta

Per 4 persone

  1. Pulite le sarde, privandole della testa e delle lische facendo attenzione a mantenere i due filetti uniti. Lavate i filetti aperti e lasciateli sgocciolare. In una padella fate rosolare con un filo d’olio a fuoco medio il pane grattugiato senza fargli prendere troppo colore. Nel frattempo fate rinvenire in acqua l’uva passa, lavate dal sale le acciughe e preparare i pinoli. Quando il pane sarà rosolato, spegnete il fuoco e aggiungete l'uvetta, le acciughe e i pinoli. Ultimate il composto con il prezzemolo tritato, una o due foglie d’alloro sminuzzate, e condite il tutto con un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Il preparato ottenuto deve risultare ben omogeneo e non troppo umido. Con carta da forno foderate quattro stampini individuali che abbiano un diametro di circa 5-6 cm e collocateli sulla placca (o su una teglia). Sistemate i filetti delle sarde all’interno di ogni stampino, facendoli aderire uno all’altro in modo da non lasciare spazi vuoti. Coprite lo strato di filetti con il composto preparato. Pressate leggermente il composto e chiudete ricongiungendo le sarde sopra al ripieno. Infornate a 180°C per 10 minuti.
  2. In una padella antiaderente fate saltare le verdure tagliate a dadini, condite con sale e pepe. Emulsionate nel frullatore la menta con un filo d'olio, un cubetto di ghiaccio per mantenere il colore e i pinoli.
  3. Consigli per l'impiatto: in un coppapasta rotondo mettete le verdure a dadini. Impiattate due sarde per ogni piatto e decorate con qualche goccia di salsa alla menta.