Serate a tema

Serata sotto le stelle, gustosi sogni in compagnia

Con l’arrivo della bella stagione si alzano le temperature, i ritmi si fanno più rilassati e si ha ancora più voglia di passare piacevoli momenti con gli amici più cari, immersi nella bellezza della natura.

In estate si cerca di trascorre più tempo possibile all’aria aperta, godendosi un po’ di relax, del buon cibo e dell’ottima compagnia. Perché allora non organizzare una divertente festa sotto le stelle? Che sia un compleanno o una semplice cena, per soli adulti o anche con tanti bimbi chiassosi e festanti, bastano pochi consigli per ottenere un risultato perfetto.

L’allestimento

Va da sé che una serata sotto le stelle va organizzata all’aperto: in terrazzo, in giardino, in città o meglio ancora nella casa al mare e in montagna. Controllate le previsioni del tempo e se necessario tenete a portata di mano un ombrellone o un gazebo da aprire in caso scenda qualche goccia di pioggerellina estiva. Se poi volete prendere la lode in organizzazione, tenete pronto un piano B, prevedendo un locale in cui trasferirvi in caso di temporali o piogge più intense.

Gli accessori

Se avete spazio, riunite tutti gli amici intorno a un lungo tavolo di legno grezzo, lasciato al naturale. In alternativa, preparate un buffet informale, ma ricco di leccornie. Cuscini e plaid non possono mancare per stare comodi sulle sedie, sdraiarsi sull’erba oppure ripararsi nel caso le temperature si abbassino troppo mentre siete fermi ad ammirare il cielo stellato. Meglio evitare luci forti, che potrebbero offuscare la naturale luminosità dei corpi celesti. Illuminate la serata con candele e lanterne, che potete realizzare semplicemente in casa, riempiendo i classici barattoli di vetro per le conserve con le lucine di Natale oppure con dei ceri. Visto il rischio zanzare, prevedete anche della citronella e magari qualche spray repellente da lasciare a disposizione dei vostri ospiti.

La tavola

Per decorare la tavola, usate dei vasetti di piantine aromatiche come ad esempio il basilico e la menta: saranno decorative e allo stesso tempo caratterizzeranno la serata sotto le stelle con il loro profumo. Per restare in tema, potete preparare anche dei segnaposto con dei rametti di rosmarino e salvia, tenuti insieme da un nastrino. Se, invece, preferite un’ambientazione più eterea, optate per degli origami – da realizzare magari facendovi aiutare anche dai bambini – e tanti fiori bianchi da distribuire sulla tavola: rose e gigli daranno un’aria estremamente elegante. Siccome la serata è all’aperto e l’ambientazione tende quindi all’informalità, servite il cibo su grandi taglieri di legno oppure in cestini di vimini, perfetti soprattutto per pane, grissini e focacce.

Cosa bere

È estate, fa caldo e bisogna mantenersi idratati. Meglio non esagerare con gli alcolici, anche perché dovrete restare concentrati per scovare le stelle più luminose! Per brindare vi consigliamo delle bollicine, come Prosecco e Franciacorta. Per dissetare gli ospiti preparate le acque aromatizzate. Basta mettere in infusione per una notte in un litro d’acqua frutta fresca, erbe e spezie e conservare in frigo. Due abbinamenti che funzionano molto bene sono zenzero fresco a fettine e mirtilli oppure anguria e menta.

Il menu

Non può mancare un menu stellare, che deve essere facile da mangiare con le mani. Che ne dite della pizza fatta in casa? Basta avere un forno di grandi dimensioni capaci di contenere almeno un paio di teglie. E il dolce a tema, almeno nel nome? Il tiramisù decorato con le stelline di zucchero. Utilizzate le formine per biscotti a forma di stella per ritagliare la pasta sfoglia o brisé. Spennellate gli stampi ottenuti con dell’uovo sbattuto e decorateli con dei semini misti (di zucca, sesamo, papavero, chia…). Cuoceteli in forno e serviteli come stuzzichini. Con la stessa tecnica, potete preparare dei tramezzini assortiti, sempre da ritagliare con gli stampini per i biscotti, oppure ricavare delle stelline dalle falde dei peperoni o dai cerchi delle carote e dei cetrioli.

A prova di bambini

D’estate, almeno per i bimbi, la sveglia è più clemente, visto che la scuola è finita. Si possono quindi coinvolgere anche loro con successo in una serata sotto le stelle: ne saranno entusiasti. Mostrategli le costellazioni e magari raccontategli i miti greci che si celano dietro ad ognuna. Per guardare gli astri bisogna innanzitutto abituare gli occhi al buio notturno: ci vorranno circa 20 minuti perché la pupilla si dilati a sufficienza per cogliere la luce stellare.

Un romantico pic-nic al chiaro di luna

Poeti, scrittori, pittori e artisti di tutte le epoche hanno dedicato il loro talento a descrivere la bellezza di un cielo stellato, che ormai è diventato sinonimo di atmosfera romantica. Una serata sotto le stelle, infatti, non deve essere per forza condivisa con un nutrito gruppo di amici, ma può diventare un appuntamento di coppia. Non serve per forza andare lontano per organizzare un pic-nic notturno per due, basta anche il giardino di casa. Imprescindibile è un telo su cui stendersi, qualche cuscino per stare comodi e un plaid per coprirsi in caso di freddo. Meglio optare per piatti e bicchieri usa e getta: renderà più semplice trasporto e sistemazione. Nel cestino non può mancare una bottiglia di bollicine con cui brindare e un sacchetto di patatine come aperitivo da cui spizzicare insieme. Il piatto forte potrebbe essere un’insalata di riso, farro oppure pasta: facile da preparare e da trasportare. Potreste, ad esempio, condirla con pistacchi (o pesto di pistacchi), salmone e pomodorini secchi oppure feta e melone, per un sapore agrodolce. Per dessert optate per dei mirtilli e dei lamponi freschi, già lavati e ben asciugati, da portare in una grossa ciotola con coperchio. Se avete una borsa frigo, potete portare anche della panna fresca montata o, in alternativa, la classica panna spray. Con una tavoletta di cioccolato il dolce è completo.