E' tempo di...

La tradizione della colomba di Pasqua da gustare in sei deliziose ricette

Per Pasqua “La nostra Pasticceria” vi propone sei diverse colombe preparate con materie prime di qualità
e lasciate lievitare a lungo naturalmente. Sei ricette esclusive e originali che vi stupiranno con ingredienti e
abbinamenti sfiziosi.

Oggi in commercio si trovano numerose colombe e scegliere non è sempre facile. A cosa occorre prestare attenzione? Innanzitutto alle materie prime, che devono essere semplici e genuine, per conferire al lievitato un sapore autentico e bilanciato. Non meno importante è l’iter di lavorazione e in particolare la fase della lievitazione, che deve essere lunga e naturale. Solo in questo modo l’impasto, una volta cotto in forno, sviluppa la sua inconfondibile morbidezza prima al tatto e poi al palato. Vi state chiedendo come si fa a riconoscere la giusta consistenza di una colomba? Deve essere piacevolmente soffice, non eccessivamente asciutta né, al contrario, troppo molle e poco compatta. Proprio come quella delle colombe TIGROS.

Le nostre sei colombe

Parliamo al plurale perché da TIGROS non trovate solo la colomba tradizionale. Per accontentare i gusti di tutta la famiglia, infatti, abbiamo messo a punto sei ricette esclusive e originali, che abbinano tanti ingredienti diversi e golosi dando vita a un dolce – anzi sei dolci – profumatissimi e deliziosi. C’è la versione tradizionale, ma anche la colomba nocciole e cioccolato, con l’aggiunta di gocce di cioccolato fondente nell’impasto. E, ancora, la colomba albicocca, cioccolato e zenzero, la colomba pere e cioccolato, la colomba pesca e amaretti e la colomba mela e cannella. Insomma, ad ognuno la sua colomba, senza il rischio che qualcuno resti insoddisfatto.

La colomba tradizionale

Ognuna delle sei colombe TIGROS è un “universo” di profumi e sapori tutti da scoprire. In particolare la colomba tradizionale viene preparata a mano, selezionando le migliori materie prime: solo burro fresco, uova da galline allevate a terra e scorze di arancia di origine italiana per portare in tavola il sapore autentico del dolce simbolo di Pasqua. La lievitazione naturale dell’impasto è di ben 30 ore.

La colomba nocciole e cioccolato

Da un’interpretazione della ricetta “classica” nasce, invece, la colomba nocciole e cioccolato TIGROS: l’impasto è arricchito da gocce di cioccolato fondente che si contrappongono a una croccante copertura di glassa di nocciole. Anche in questo caso si utilizzano solo burro fresco e uova da galline allevate a terra, con una lievitazione naturale dell’impasto di 30 ore.

Speziata con mela e cannella

Preferite i sentori fruttati e speziati? Allora concedetevi una fetta di colomba mela e cannella TIGROS che darà un tocco raffinato alla vostra Pasqua. La preparazione avviene con uova fresche italiane da galline allevate a terra e latte fresco italiano. La lievitazione viene prolungata per oltre due giorni solo con lievito madre naturale. Nell’impasto non vengono aggiunte le scorze di arancia bensì dei pezzetti di mela candita e cannella in polvere. La glassa di nocciole e mandorle viene lavorata artigianalmente.

Ricercata con pesca e amaretti

Stessa ricerca assoluta della qualità anche per la colomba pesca e amaretti, con pezzetti di pesca candita e granella di amaretto. Il risultato è un dolce soffice e fragrante in cui la dolcezza della pesca candita si sposa perfettamente con il gusto intenso della granella di amaretto. Per prepararla sono utilizzate uova fresche italiane da galline allevate a terra e latte fresco italiano.

 

 

Ricca con albicocca, cioccolato e zenzero

Se siete tra coloro apprezzano la nota piccante dello zenzero, consigliamo invece la colomba albicocca, cioccolato e zenzero, in cui la dolcezza dell’albicocca candita è in perfetto equilibrio con il gusto fresco e leggermente speziato dello zenzero a cubetti e l’intensità del cioccolato fondente a pezzi. Anche in questo caso la scelta degli ingredienti è rigorosa: solo uova fresche italiane da galline allevate a terra e latte fresco italiano, mentre la glassa è preparata artigianalmente con nocciole e mandorle.

Golosa con pere e cioccolato

E che dire dell’abbinamento sfizioso proposto dalla ricetta della colomba pere e cioccolato, che accosta la dolcezza della pera candita all’intensità del cioccolato fondente in pezzi? Non a caso è un grande classico della pasticceria, che riprende una delle torte più amate della tradizione italiana. Ormai lo sapete: vengono utilizzate solo uova fresche italiane da galline allevate a terra e latte fresco italiano, mentre la glassa di nocciole è lavorata manualmente e arricchita con mandorle e granella di zucchero.

Un dolce leggendario

Secondo la versione più accreditata, la colomba sarebbe nata in Lombarda, e più precisamente a Milano. La sua “invenzione” sembra risalire agli anni trenta del secolo scorso, quando un’azienda milanese decise di dare vita a un dolce da associare alle festività pasquali, simile al panettone per impasto e consistenza. Sulla nascita della colomba si narrano però anche altre leggende più antiche e suggestive, come quella che ha per protagonisti due personaggi storici di epoca medievale: la regina longobarda Teodolinda e l’abate irlandese San Colombano. Quando quest’ultimo arrivò a Pavia con i suoi confratelli, nel 612 d.C., la sovrana dei Longobardi offrì loro un sontuoso banchetto che i monaci rifiutarono perché stavano seguendo un periodo di penitenza. Per consolare la regina Teodolinda, offesa dal gesto, Colombano, decise allora di benedire le pietanze sulla tavola imbandita. In quello stesso istante i cibi si trasformarono in colombe di pane, bianche come le tuniche dei frati. Un’altra storia leggendaria che rievoca le origini del dolce pasquale ci porta a Legnano, ai tempi della celebre battaglia del 1176 d. C., quando i Comuni della Lega Lombarda riuscirono a sconfiggere l’imperatore Federico II di Svevia. Prima dello scontro, un condottiero vide tre colombe bianche posarsi sulle insegne lombarde e chiese al cuoco dell’accampamento di realizzare dei pani dolci a forma di colomba da distribuire ai soldati per infondere coraggio tra le truppe in vista dell’imminente battaglia.

La crema alla ricotta per accompagnare le nostre colombe

Proprio come il panettone e il pandoro, la colomba può essere accompagnata da una deliziosa crema. Vi proponiamo la ricetta della crema alla ricotta, che ha un gusto delicato e può essere abbinata a tutte le colombe TIGROS, esaltando il sapore e l’aromaticità degli ingredienti dell’impasto e della glassa, senza sovrastarli. Per preparare la crema alla ricotta vi occorrono: 200 g di ricotta vaccina, 200 g di panna, 1 arancia, 1 bicchierino di Marsala e 80 g di zucchero a velo. Grattugiate la scorza dell’arancia e mettetela in una ciotola capiente. Aggiungete anche la ricotta, lo zucchero a velo e il Marsala. Mescolate gli ingredienti fino a quando si sono amalgamati. In un’altra ciotola montate la panna e poi versatela nella ciotola con la crema di ricotta. Mescolate delicatamente con movimenti dall’alto verso il basso. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno 15 minuti. Per rendere la vostra crema ancora più golosa, potete unire all’impasto 100 g di gocce di cioccolato fondente. Un ultimo consiglio: non servite la crema nel piattino con la fetta di panettone, ma portatela in tavola in una ciotola a parte, con l’apposito cucchiaio. In questo modo ciascuno avrà la possibilità di servirsi direttamente, dosando le quantità che preferisce.